RISOTTO CON TOPINAMBUR

Ciaooo!
Dopo tanto tempo di assenza eccomi di nuovo qui con te per condividere degli attimi di esistenza.
Assenza giustificata per lavoro, progetti in corso e anche per mancanza di connessione.
Per ora mi limito a confidarti questo, per le specifiche a breve 🙂
Che ti ho preparato oggi di buono?
Beh! Stavo decidendo come cucinare il topinambur che avevo in frigorifero e Felicia come al solito mi ha dato l’idea: perché non cucinarlo con il risotto? Ed ecco fatto. Ho modificato poca roba della ricetta di Felicia perché onestamente era già perfetta così, ma ho voluto variare per non fare proprio la copiona ahahaha!!!

3

Ingredienti (per 2 persone)
240g di riso carnaroli
1 litro di brodo vegetale
270g di topinambur
1 scalogno
1 cucchiaino di zenzero (io ho usato quello in polvere perché non avevo quello fresco)
½ cucchiaino di papavero nero
olio evo
prezzemolo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Per prima cosa devi mondare il topinambur e poi tagliarlo a piccoli cubetti (occhio alle dimensioni, cerca di farli più o meno uguali altrimenti a fine cottura quelli grossi ti rimarranno un po’ duretti).
Appena tagliati immergili subito in acqua acidulata con del succo di limone per non farli ossidare.
Prepara per prima cosa il brodo vegetale, che dovrà essere bollente.
In una padella fai soffriggere lo scalogno, finemente tritato, in un po’ d’olio evo e poi aggiungi il riso e fallo tostare per qualche minuto, dopodiché aggiungi un po’ di brodo fino a coprire il riso, lo zenzero e il papavero e fai cuocere per qualche minuto.
Ora scola il topinambur e aggiungilo al riso e continua la cottura e aggiungendo del brodo se necessario.
Ultimata la cottura aggiungi il prezzemolo, fallo mantecare un po’ e servi.
Mangia!

chef5

N.B.: Ora mi trovi anche su Facebook o su Twitter  

 

Annunci

FARRO PRIMAVERA

Buongiorno!
Oggi come al solito piove, ma non acqua bensì quella sabbia rossa fine fine del deserto (e io ieri ho pulito tutti i vetri…perché??) quindi ho pensato ci volesse un po’ di colore per ricordarci che è già primavera anche se ancora non si vede.
E allora cosa c’è di meglio di una mega insalata di farro alle verdure?
La ricetta è semplicissima, l’unica difficoltà è tagliare tutta la verdura in piccoli cubetti tipo alla Brunoise. Il resto non esiste! 😉

005

Ingredienti
500g di farro bio
3 catore
3 zucchine
3 piccoli peperoni (uno verde, uno rosso e uno giallo)
olio evo
sale

002

Preparazione
In una padella fai bollire dell’acqua (senza salarla) e fai cuocere il farro fino a completa cottura, che dovrebbe avvenire circa dopo 40-45 minuti se non si usa la pentola a pressione.
Intanto monda le verdure e tagliale, come ti ho anticipato, a brunoise, cioè a cubetti piccolissimi, non più grandi di 3 mm di lato (beh! Anche più grandi va! Alcuni miei cubetti sono venuti un po’ più grandi…e chissenefrega! Giusto? 😉 ).
Torniamo a noi. Quando avrai finito di tagliarti le dita…ehm..ops! Volevo dire le verdure, falle saltare per qualche minuto, ognuna in una padella diversa, in un po’ d’olio. Le verdure dovranno rimanere ancora belle colorate e croccanti…niente roba molla…ti prego!
Finito di saltare le verdure e cotto il farro non devi far altro che scolare il farro, versarlo in una pirofila e versarci le verdure. Mischia bene il tutto e aggiusta di sale. Se preferisci mangiarlo tiepido, aspetta qualche minuto e poi mangialo, altrimenti, fallo raffreddare e mettilo in frigo per qualche ora.
Mangia!

Questo slideshow richiede JavaScript.

chef5

N.B.: Ora mi trovi anche su Facebook o su Twitter  

Torta di zucca, zucchine e ricotta

Eccomi qua,
un nuovo giorno “quasi primannale” (più autunnale che primaverile 🙂 ) e una ricetta che si fa in un battibaleno giusto perché con sto tempo gran voglia di sforzarsi non ce n’è…
Allora, zucca, zucchine e vegricotta sono gli ingredienti base per il ripieno, pasta Matta fatta in casa come sfoglia. Ti auguro buona lettura 😉

08

Ingredienti
Per la pasta Matta:
120 g di farina integrale e 120 g di farina di tipo 0
3 cucchiai di olio evo
2 pizzichi di sale
acqua q.b.
Per il ripieno:
300 g di zucca
2 zucchine di dimensioni medie
1 vegricotta (non l’ho mai pesata in realtà, quindi diciamo il risultato di 1 litro di latte ok?)
pangrattato
lievito alimentare
salsa di soia
rosmarino
olio evo
sale
1 scalogno

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Per prima cosa accendi il forno e preriscaldalo a 220°C. Su una spianatoia versa la farina e formane un cratere al centro dove aggiungere l’olio e il sale. Incomincia a mescolare gli ingredienti aggiungendo l’acqua poco alla volta, fino ad ottenere un impasto morbido e compatto, tipo quello del pane, ma un po’ più morbido. Formane una palla e ponila in una ciotola coperta con un panno umido e lasciala riposare.
Intanto prepara il ripieno. Monda le verdure e tagliale a cubetti, non troppo grossi. In una padella fai soffriggere lo scalogno, finemente tritato in un po’ d’olio e aggiungi la verdura. Fai insaporire qualche minuto e poi aggiungi il rosmarino, 1-2 cucchiai di salsa di soia e porta a cottura. Aggiusta di sale solo alla fine (non dovrebbe servire perché la salsa di soia è già molto saporita e io di solito la metto per evitare di salare molto i miei ripieni e poi…gli da quel saporino!…ummm mi viene fame solo a pensarci 😀 ). Dov’ero rimasta? Ah sì…porta a cottura. Ora fai intiepidire un po’ le verdure. quando si saranno un po’ raffreddate travasale in una ciotola, aggiungi la vegricotta, il pangrattato e il lievito alimentare e mescola bene fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.
Ora riprendi la pasta e con un mattarello ricavane una sfoglia bella sottile. Ponila in una teglia unta con un po’ d’olio e riempila col ripieno (riempila col ripieno…ahahah…se no che si chiama a fare R I P I E N O??). Fai cuocere in forno per circa 20 minuti o fino a che non incomincia a dorarsi la crosta.
Mangia!

Pancakes ossia frittelle di pasta madre

Ciao,
ti chiedo scusa per l’assenza, ma i vari lavoretti che stavo facendo mi hanno impegnato più del previsto e qualcosa dovevo pur abbandonare, almeno per un breve periodo. Ma eccomi di nuovo qui per una bella ricetta, sfiziosa, moooolto facile e genuina.
Io quando rinfresco la mia “bambina” (per ora non la ritengo ancora una signora, vista la tenera età 😉 ), di solito buttavo la parte in esubero, ma mi dispiaceva molto. Così questa volta mi sono fatta i pancakes 😀 o frittelle come oramai spopola nel cyberspazio 😉
Devo ammetere che li avevo già fatti qualche volta, all’inizio e non mi avevano entusiasmata tanto, ma ‘sta volta con la ricetta un po’ modificata sono venuti veramente una favola.

04

Ingredienti
Pasta madre avanzata da rinfresco (non rinfrescata)
1-2 cucchiai di zucchero di canna
2-3 cucchiai di latte di soia
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Metti la pasta madre in una ciotola, aggiungi gli altri ingredienti e mescola bene il tutto, anche nella planetaria o frullatore se preferisci. Il composto dovrà risultare molto diluito, tipo il “poolish” che si usa per alcune ricette di panificazione. Copri con della pellicola e lascia la pastella a riposare per almeno un’ora in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria (io uso sempre il metodo del forno spento con luce accesa).
Passata l’ora noterai che la pasta avrà formato tante bolle. Bene! E’ pronto da utilizzare. Prendi una padella antiaderente, sporcala leggermente di margarina e quando sarà calda versaci un cucchiaio di pasta al centro (la dose è a piacere, per pancakes più grandi usa dosi maggiori 😉 ). Quando la pasta incomincerà a fare delle bolle e a gonfiarsi girala, fai cuocere per poco meno di un minuto (nel caso gira un’altra volta) e togli dal fuoco. Continua così fino a fine prodotto. Io me le sono gustate con succo d’acero e Albe con del caramello fatto in casa (a breve la ricetta). Si dice che siano da mangiare ben calde, ma credimi che anche da fredde sono una delizia. Infatti mi era avanzato un pancake e volevo riscaldarmelo la mattina successiva per colazione. Naturalmente me ne sono dimenticata ehehehe…e me lo sono mangiato la sera così, freddo…. io l’ho trovato ancora più buono (del resto i gusti sono gusti!).
Mangia! 😀

chef5

N.B.: Ora mi trovi anche su Facebook o su Twitter

Conchiglie ai porri

Ciao,
questa ricetta la dedico ad una mia cara amica, Giusy, che mi ha dato “l’imbeccata” 😉
Io naturalmente l’ho fatta un po’ a mio modo…molto delicata e molto buona.

06

Ingredienti
240 g di conchiglie
2 porri di medie dimensioni
2-3 cucchiai di panna vegan
pepe
sale
olio evo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Monda i porri e tagliali a rondelle sottili. In una padella scalda un po’ d’olio evo e aggiungi i porri. Falli ammorbidire, sala e aggiungi il pepe a volontà.
Cuoci la pasta e quando sarà cotta falla saltare nei porri insieme a 2-3 cucchiai di panna vegan.
Mangia!