Pan Bagnato al cavolo nero

Buonasera!
Per questa ricetta devi ringraziare Alberto (sì sì, te l’ho già detto, prima o poi parlerò anche di lui! :-D), o meglio la memoria di Alberto. Perché questa è una ricetta che si è tenuto nella testa per almeno 35 anni senza mai assaggiarla, né saperne il sapore, ma ne è stato talmente colpito che se ne ricordava la ricetta. Ricetta che sua zia toscana dettò un giorno a sua mamma e da allora scoppio l’amore tra i due (tra la ricetta e Albe! ;-)).
Ma veniamo al ben di Dio…
Un piatto altamente povero, ma veramente saporito e molto genuino. Ingredienti base e anche unici? Cavolo nero patate e pane. Tutto qui dirai tu? Tutto qui :-D. Ma fidati, è un piatto a cui non resisterai….

12

Ingredienti
1 pagnotta di pane integrale (home made è meglio)
1 ceppo di cavolo nero
2 patate di piccole dimensioni
2-3 l di brodo vegetale
1 scalogno
olio evo

Preparazione
Monda la verdura e taglia, il cavolo nero a strisce fini e le patate in piccoli cubetti. Prepara il brodo. In una casseruola capiente fai soffriggere lo scalogno in un po’ d’olio e quando si sarà ammorbidito aggiungi il cavolo, fallo insaporire un po’ nell’olio e poi aggiungi tutto il brodo. Mescola bene e aggiungi le patate. Copri col coperchio e fai cuocere almeno 30 minuti. Nel frattempo taglia a fette il pane (spesse circa 1 cm)
E ora veniamo alla preparazione vera e propria 😀
Prendi una pirofila o, se ne disponi, una pentola in terracotta e incomincia a stendere il primo strato di pane.

01

Ora con un mestolo ricopri il pane con uno strato di minestra.

03

Prendi altre fette di pane e ricopri il cavolo, schiacciando bene affinché lo strato sotto si inzuppi del brodo 😀

05

Continua ora con un altro strato di minestra e pane, fino a terminare tutto il cavolo nero.

07

Abbi cura di bagnare tutte le fette di pane perché lo scopo dovrà essere quello di avere un pan bagnato 😉
Servi prelevando con un cucchiaio da portata, il pane si romperà senza problemi.

10

Grazie Alberto per esserti ricordato di questa ricetta, che non hai mai mangiato, ma che di sicuro nei tuo pensieri ti ha lasciato l’acquolina in bocca…:mrgreen:
Mangia!

E’ un piacere aggiungere questa ricetta alla raccolta di La Cucina della Capra.

                                         natale-capra

Annunci

TEMPEH PICCATA

Questo tempeh saltato in padella è davvero una cena perfetta e davvero una sorpresa!
Non avevo mai mangiato il tempeh in vita mia (ebbene sì), ma devo dire che mi ero persa un prodotto davvero fantastico! Delicatissimo e morbidissimo, è un sostituto della carne molto proteico.
Guarnendo poi il tutto con il prezzemolo tritato (cosa che in foto non c’è) si aggiunge una grinta in più alla saporita salsa di limone e capperi, dandogli pure una bellissima presentazione cromatica.

Ingredienti (per 4 persone)
– 450 g di tempeh
– 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva, da dividere
– 1 cipolla tritata
– 2 spicchi d’aglio tritato
– sale marino
– pepe fresco in grani
– 1 tazza di brodo vegetale
– 1 cucchiaio di amido di mais
– 2 cucchiai di acqua
– 3 cucchiai di succo di limone
– 2 cucchiai di capperi lavati dal sale
– 2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato

Preparazione
Taglia il tempeh della forma che vuoi (io l’ho fatto a triangoli, mi piaceva così :D) e fallo cuocere a vapore per 20 minuti. Questo passaggio è molto utile perché la cottura al vapore toglie al tempeh la sua amarezza.
In una padella antiaderente scalda 2 cucchiai di olio e fai rosolare il tempeh su entrambi i lati per almeno 5 minuti o fino a quando è ben dorato.
In un’altra padella nel frattempo scalda i restanti 2 cucchiai di olio e fai ammorbidire la cipolla. Aggiungici l’aglio e aggiusta di sale e pepe.
Molto lentamente e con cautela aggiungi il brodo vegetale e mantieni il fuoco medio alto per far si che la salsa mantenga il bollore.
Unisci salsa e tempeh insieme e aggiungi i capperi. Continua a far cuocere, mentre nel frattempo unisci l’amido di mais con l’acqua. Inseriscilo piano piano al resto. Unisci il succo di limone e fai addensare.
Aggiungi il prezzemolo tritato e servi. Bon appétit

Con questa ricetta SALATA partecipo al contest Felici e Curiosi diRavanello Curioso e Le delizie di Feli

Felici e curiosi