Conchiglie ai piselli e patate

Ciao! 😀
Eccomi qui nuovamente a presentarti una semplice ricetta che, questa volta, ha preparato Alberto (si lo so, chi è Alberto? Allora, vediamo un po’, come posso spiegarlo in poche parole? Ah sì… ecco, Albe è il mio grande amore, la metà che mi mancava, per capirci lui è il bianco per il nero, il sì per il no, il brutto per il bello, la notte per il giorno… :mrgreen: ).
Così una sera che ho tardato ad arrivare per lavoro, me lo sono ritrovato ai fornelli (comunque lo fa spesso) che mi stava preparando questa bontà. Quindi merita di essere catalogata in questo blog 😀

02 03 04 01

Ingredienti
200 g di conchiglie
150 g di piselli fini surgelati
2 patate gialle di media dimensione
curcuma
olio evo
1 scalogno
sale

Preparazione
Per prima cosa monda le patate e tagliale (forse dovrei dire miniaturizzale, perché lui ha la capacità di portare le verdure in scala 1:50.000 😀 ) in piccolissimi pezzettini, di modo che in cottura formeranno una bella salsina densa e cuoceranno in fretta (comunque ha un certo non so che di geniale 🙄). In una padella fai soffriggere lo scalogno (finemente tritato) in un po’ d’olio e aggiungi i piselli e le patate. Non dovrebbe servire l’aggiunta di acqua, ma nel caso si asciughi troppo versane giusto mezzo bicchiere. Quando la verdura sarà cotta aggiusta di sale e aggiungi un cucchiaino abbondante di curcuma. Ti chiederai perché aggiungiamo spesso la curcuma ai nostri piatti. La risposta è perché è una spezia dalle mille risorse: è un potente antiossidante, aiuta a contrastare alcuni tipi di tumore, è un fortissimo antinfiammatorio e poi ci piace un sacco il suo sapore e il colore che lascia ai piatti (occhio che macchia moltissimo gli utensili da cucina di plastica o gomma…). Quindi aggiungi la curcuma e mescola bene per far sciogliere in modo omogeneo la spezia. Quando la pasta sarà cotta falla saltare nel condimento e il gioco è fatto!
Mangia 😉

Polpettone di borlotti e seitan

Ciao!
Questa è una grande ricetta e devo ringraziare Federica Gif di Mipiacemifabene perché ho preso la sua e me la sono tagliata un po’ su misura. Grazie Fede per la bella ideona, io non avrei mai pensato di utilizzare i borlotti in questo modo 😉
Tra l’altro i fagioli a me non piacciono moltissimo e devo trovare sempre qualche metodo nuovo per mangiarli che non sia la solita zuppa di legumi o l’insalatona invernale! Per cui questa ricetta fa al caso mio. Io ho variato inserendo anche un po’ di seitan, del miso e della curcuma, per il resto è tale e quale a quella di Fede (non me ne volere 🙂 ).

01
02 03 04 05

Ingredienti
480 g di borlotti (io per comodità ho utilizzato quelli in scatola)
250 g circa di seitan autoprodotto
2 carote
150 g di spinaci puliti
1 foglia di alloro
1 cipolla
1 costa di sedano
1 spicchio di aglio
rosmarino qb
1/2 cucchiaino di curry
1/2 cucchiaino di curcuma
1 cucchiano di miso medio bruno
2 cucchiai di salsa di soia
4 cucchiai di olio evo
noce moscata
1/2 limone
4 cucchiai di pangrattato
sale marino integrale
pepe

Preparazione
Per prima cosa preriscalda il forno a 200°C. Ora prendi i borlotti e frullali con un mixer ad immersione e non preoccuparti di rendere il tutto in poltiglia :-).
Prendi il seitan e tritalo, dopodiché uniscilo ai borlotti. Ora, in una padella soffriggi, per qualche minuto, la cipolla, il sedano (tagliati finemente), l’aglio intero e la salsa di soia, insieme al rosmarino e la foglia di alloro. Unisci il soffritto al composto precedentemente frullato. In una padella fai cuocere a vapore le due carote (ben pulite e intere) e le spinaci, avendo l’accortezza di lasciare le carote ancore belle croccanti. Metti la verdura da parte. Riprendi il composto e aggiungi il miso, il pangrattato, il curry, la curcuma, il pepe, la noce moscata, il sale e l’olio. Mescola o impasta con le mani fino ad amalgamare il tutto. Ora prendi uno stampo per plumcake, ungilo e ricoprilo con del pangrattato. Disponi il composto facendo in modo che tutti i lati dello stampo siano coperti, lasciando solo una piccola scanalatura centrale nel senso della lunghezza della stampo. In quello spazio poni uno strato di spinaci (che avrai condito con un po’ d’olio, sale e limone), poi le due carote, una di seguito all’altra e poi ancora uno strato di spinaci. Finisci chiudendo il polpettone con il composto rimanente, avendo cura di pressarlo per fare in modo che i lati aderiscano bene con l’ultimo strato messo. Spolvera la superficie con del pangrattato e finisci con un po’ d’olio. Inforna per 40 minuti. Prima di sformare il polpettone fallo intiepidire. Puoi accompagnarlo con quello che vuoi, io l’ho portato in tavola con un sugo di piselli semplicissimo.
La ricetta è perfetta se ami il gusto etnico, il curry gli da un sapore così orientale!
Mangia!

Torta di piselli e patate

Ciao, stasera mi sono coccolata con una buona torta salata facilissima e gustosissima. Gli ingredienti sono molto poveri, ma la resa ha soddisfatto il mio palato e soprattutto quello di Alberto (prima o poi parlerò anche di lui :-D), visto che non ne è rimasta nemmeno una briciola 🙂


      

Ingredienti
1 sfoglia brisè vegan
150 g di piselli fini
1 patata grossa
curcuma
1/2 cipolla
3 cucchiai di lievito alimentare
rosmarino
sale
olio evo
1-2 bicchieri di acqua
4-5 pomodorini cigliegia per guarnire

Preparazione
Preriscalda il forno a 200°C. Fai soffriggere in poco olio la cipolla tagliata finemente e aggiungi i piselli e, se serve, un po’ d’acqua per non farli asciugare troppo. Nel frattempo pela la patata e tagliala a piccoli cubetti (più piccoli sono meno impiegherà a cuocere :-)) e aggiungila ai piselli. Controlla sempre che non si asciughino troppo (nel caso aggiungi dell’acqua). Aggiungi un cucchiaino di curcuma e un po’ di rosmarino. Mescola bene e porta a cottura. Togli dal fuoco e lascia intiepidire. Quando il composto si sarà un po’ raffreddato aggiungi il lievito alimentare e incorporalo bene. Stendi la sfoglia in una teglia, forma dei buchi sul fondo con la forchetta e riempila con il composto ottenuto. Aggiungi i pomodorini, tagliati in 4 spicchi, su tutta la torta, aggiusta di sale e inforna. Cuocila per 15 minuti circa o fino a che la crosta non è bella dorata. Lascia intiepidire prima di servirla.
Mangia 😀

A cena con l’assassino…

Stasera, nel mio appartamento, è avvenuto un omicidio!
Di chi sarà mai la mano sporca di ripieno che ha commesso questo efferato gesto?? 😯
Purtroppo della vittima è rimasto ben poco, qualche briciola e una teglia vuota….


        

Ingredienti
2 paste brisè vegan
2 porri
1 patata medio grossa
2 zucchine
2 piccoli peperoni
2 cucchiai di olive nere denocciolate
270 g di tofu vellutato o medio morbido
2-3 cucchiai di lievito alimentare
1 cucchiaino abbondante di curcuma
sale e pepe
olio evo
erbe aromatiche a piacere

Preparazione
Pulisci tutta la verdura e taglia i porri a dischi sottili mentre il resto a piccoli cubetti.
In una padella con un po’ d’olio incomincia a far soffriggere i porri, quando si saranno ammorbiditi unisci il resto della verdura.
Fai cuocere per 10-15 minuti, aggiusta di sale, pepe e aromi vari. Spegni il fuoco e lascia intiepidire.
Nel frattempo prepara la pasta: una stendila direttamente sulla teglia oliata e effettua con la forchetta dei buchi su tutta la superficie. Quando il ripieno si sarà intiepidito aggiungi il tofu, il lievito alimentare e la curcuma, mischia bene e poi versalo sulla pasta precedentemente stesa.
Con l’altra pasta copri tutta la torta, esegui una chiusura su tutto il bordo, effettua anche su questa dei forellini con la forchetta (eviterà di gonfiarsi), cospargi uniformemente dell’olio su tutta la torta e inforna a 200°C per 20 minuti circa o fino a quando la superficie non si sarà ben indorata. Lascia intiepidire un po’ prima di servirla.
Mangia!

N.B.: L’assassino è ancora a piede libero. Ti consiglio di mettere sotto sorveglianza ogni tua prelibatezza…non si sa mai! 😉

Tortiglioni alle zucchine e curcuma

Ciao amico/a, oggi ho pensato a qualcosa di semplice semplice.
Non tutti hanno voglia di stare ai fornelli per ore e allora ecco una ricetta veloce che può venir bene nei giorni out.

Immagine

Ingredienti (per 2 persone)
200 gr di tortiglioni
1 cipolla rossa
6 zucchine (quelle piccole chiare)
1 cucchiaino di curcuma
olio extravergine d’oliva
sale
2-3 cucchiai di panna vegan

Preparazione
In una pentola fai bollire dell’acqua salate.
Intanto monda le zucchine e taglia finemente la cipolla. Fai soffriggere la cipolla in una padella e quando si è ben dorata aggiungi le zucchine, che nel frattempo avrai tagliato come più ti piace (io in questo caso le ho tagliate a julienne).
Falle solo ammorbidire un po’, devono mantenere il loro bel colore verde.
Prima di spegnere il fuoco aggiusta di sale e aggiungi il cucchiaino di curcuma e mescola bene.
Fai cuocere la pasta nell’acqua salate e bollente e quando è cotta, scolala e falla saltare nelle zucchine. Aggiungi qualche cucchiaio di panna vegan e il gioco è fatto.
Mangia! 😀