Fusilli “fusi” per i cavoletti di bruxelles

Buongiorno!
Il grande freddo è arrivato e la prima neve ha completamente bloccato il paese! Io per consolarmi mi sono pappata un mega piatto di fusilli, fusi in un gustoso formaggio vegan e cavoletti di bruxelles 😀

04
05 0701 06

Ingredienti
200 g di fusilli
1 confezione di cavoletti di bruxelles
150 g circa di formaggio vegan tipo cheddar
olio evo
1 spicchio d’aglio
sale
pepe
peperoncino

Preparazione
Metti a bollire dell’acqua salata, che ti servirà prima per cuocere i cavoletti e poi la pasta. Armati ora di tanta pazienza e monda i cavoletti e tagliali a metà. Quando l’acqua bolle versa i cavoletti con un cestello per la cottura al vapore (così sarà più semplice prelevarli 😉 ) e falli cuocere 4-5 minuti. Togli il cestello con i cavoletti e tagliali ancora a metà. In una padella fai soffriggere in un po’ d’olio l’aglio (finemente tritato) e aggiungi il pepe, il peperoncino e un po’ di sale. Versa i cavoletti, falli insaporire bene e solo verso la fine (cioè dopo 5-10 minuti) aggiungi i pezzi di formaggio, senza farlo sciogliere troppo. Quando la pasta sarà cotta, scolala e falla saltare in padella insieme ai cavoletti e il formaggio. Mescola fino a che il formaggio non si è sciolto.
Servi subito.
Mangia!

Annunci

Orecchiette alle cim_de_rap!

Ciao!
Non me ne vogliano i pugliesi all’ascolto :-D, ma l’ho dovuto fare! Del resto le cime di rapa sono uno degli (ormai direi dei TANTI :shock:) ingredienti che non conoscevo e che mi sono promessa di assaggiare. Anche queste!…ma dove vi eravate nascoste fin’ora!!! Sono buonissime, molto più buone delle semplici spinaci (buone eh…ma le cime di più! :-D). Hanno quel gusto un po’ “pizzicherello”, non trovi? Buone buone buone…. :mrgreen:

03

02 PicMonkey Collage 01

Ingredienti
200 g di orecchiette
1 mazzo di cime di rapa
3 spicchi d’aglio
olio evo
sale
pepe
peperoncino

Preparazione
Per prima cosa devi pulire le cime di rapa. Molto semplice: togli solo le foglie e i fiori (non i gambi, per intenderci) e lavali sotto acqua bella fredda. Metti a bollire abbondante acqua salata. Quando l’acqua bolle aggiungi le orecchiette. Ora, a meno 5 minuti dalla fine della cottura della pasta aggiungi le cime di rapa e porta a cottura. Intanto in una padella fai soffriggere, leggermente, nell’olio l’aglio, il pepe e il peperoncino e poi spegni il fuoco. A fine cottura delle orecchiette scola tutto e fai saltare pasta e cime di rapa nel soffritto fatto.
Mangia!

Rigatoni al cavolfiore e pomodori secchi

Ciao amica/o che leggi,
stasera ti propongo una ricetta ultra stagionale: calvofiore e pomodori secchi 🙂
Io non amo molto il cavolfiore, ma quest’anno (come con la zucca) mi sono imposta di mangiarne di più e allora mi sono trovata una soluzione per “camuffarlo” un po’ ;-). In realtà la mia ricetta prevederebbe il capuliato siciliano, ma ahimè ne ero sprovvista e allora me lo sono creato io alla buona tritando i pomodori secchi (il risultato viene bene lo stesso :-)).
Per chi non sa cos’è il capuliato, è una pasta fatta da pomodori essiccati che vengono tagliati a pezzetti (o macinati) e posti sott’olio, in una marinatura che prevede basilico, origano, aglio o altro, secondo gusti e tradizioni siciliane.
Buon appetito! 😀

03
02 01

Ingredienti
200 g di rigatoni
1 cavolfiore di dimensione contenuta (per 2 ne basta uno piccolo)
2-3 cucchiaini di pomodori secchi tritati
sale
aglio
pepe
peperoncino
olio evo

Preparazione
Per prima cosa monda il cavolfiore e stacca tutte le cime e taglia quelle grosse in pezzi più piccoli. Scotta il cavolfiore in acqua salata, facendo attenzione a non buttare l’acqua, la userai per cuocere la pasta. In una padella fai soffriggere l’aglio tagliato finemente in un po’ d’olio, pepe e peperoncino. Aggiungi i pomodori secchi e falli saltare un po’ nell’olio e poi aggiungi anche le cime del cavolfiore. Cuocili ancora per qualche minuto, senza farli “spappolare” :-).
A pasta cotta, scolala e uniscila al cavolfiore. Falla saltare e servi.
Mangia!