Ravioli di indivia con salsa di porri

Ciao,
che giornata vero? La primavera è saltata e stiamo passando direttamente all’estate 🙂
Questo mi fa venir voglia di cucinare e soprattutto impastare. Così ti ho preparato una ricetta molto delicata e gustosa allo stesso tempo.
I ravioli sono stati fatti a mano senza l’uso dello stampo perché li volevo un po’ più grossi, ma se tu preferisci puoi farli della forma e dimensioni che più ti piace 😉
Spero ti piacciano…a me sono piaciuti un sacco!

08

Ingredienti
PER LA PASTA DEI RAVIOLI:
400 g di farina di semola di grano duro
200 ml di acqua calda
6 g di sale

PER IL RIPIENO DEI RAVIOLI:
4 piccoli cespi di indivia
1 cipolla
1-2 cucchiai di salsa soyu
200-300 g di vegricotta
lievito alimentare
noce moscata

PER IL CONDIMENTO:
2-3 porri
1 cipolla
margarina
olio evo
sale e pepe

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Per prima cosa pulisci l’indivia, sbollentala un pochino e tagliala con qualche colpo di coltello. Prendi ora una padella e ripassa l’indivia con un soffritto di cipolla e i cucchiai di salsa di soyu. Lasciala raffreddare e poi amalgamala, in una ciotola, con la vegricotta, 2 cucchiai di lievito alimentare e un po’ di noce moscata.
Prepara ora la pasta lavorando la farina con l’acqua e il sale. Lavorala bene per almeno 10 minuti e poi avvolgila nella pellicola e lasciala riposare per almeno 1/2 ora.
Prendi la pasta e stendila con il mattarello per formare una sfoglia non troppo sottile. Dividila in due parti. Distribuisci su una il ripieno, formando tanti mucchietti equidistanti, ricopri con l’altra, schiaccia bene i bordi e poi taglia i ravioli con l’apposito attrezzo a rotella.
Metti a bollire una pentola d’acqua e intanto in una padella soffriggi i porri, tagliati a rondelle, con margarina e olio. Sala l’acqua e cuoci i ravioli per pochi minuti. Scolali e falli saltare nella salsa di porri, insaporendoli all’ultimo con un po’ di lievito alimentare e un po’ di pepe.
Mangia!

Colgo l’occasione per ringraziare Betty per avermi regalato un bellissimo riconoscimento, quello suo personale. Grazie Betty sei un tesoro!!!

chef5

N.B.: Ora mi trovi anche su Facebook o su Twitter   

Annunci

Conchiglie ai porri

Ciao,
questa ricetta la dedico ad una mia cara amica, Giusy, che mi ha dato “l’imbeccata” 😉
Io naturalmente l’ho fatta un po’ a mio modo…molto delicata e molto buona.

06

Ingredienti
240 g di conchiglie
2 porri di medie dimensioni
2-3 cucchiai di panna vegan
pepe
sale
olio evo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Monda i porri e tagliali a rondelle sottili. In una padella scalda un po’ d’olio evo e aggiungi i porri. Falli ammorbidire, sala e aggiungi il pepe a volontà.
Cuoci la pasta e quando sarà cotta falla saltare nei porri insieme a 2-3 cucchiai di panna vegan.
Mangia!

A cena con l’assassino…

Stasera, nel mio appartamento, è avvenuto un omicidio!
Di chi sarà mai la mano sporca di ripieno che ha commesso questo efferato gesto?? 😯
Purtroppo della vittima è rimasto ben poco, qualche briciola e una teglia vuota….


        

Ingredienti
2 paste brisè vegan
2 porri
1 patata medio grossa
2 zucchine
2 piccoli peperoni
2 cucchiai di olive nere denocciolate
270 g di tofu vellutato o medio morbido
2-3 cucchiai di lievito alimentare
1 cucchiaino abbondante di curcuma
sale e pepe
olio evo
erbe aromatiche a piacere

Preparazione
Pulisci tutta la verdura e taglia i porri a dischi sottili mentre il resto a piccoli cubetti.
In una padella con un po’ d’olio incomincia a far soffriggere i porri, quando si saranno ammorbiditi unisci il resto della verdura.
Fai cuocere per 10-15 minuti, aggiusta di sale, pepe e aromi vari. Spegni il fuoco e lascia intiepidire.
Nel frattempo prepara la pasta: una stendila direttamente sulla teglia oliata e effettua con la forchetta dei buchi su tutta la superficie. Quando il ripieno si sarà intiepidito aggiungi il tofu, il lievito alimentare e la curcuma, mischia bene e poi versalo sulla pasta precedentemente stesa.
Con l’altra pasta copri tutta la torta, esegui una chiusura su tutto il bordo, effettua anche su questa dei forellini con la forchetta (eviterà di gonfiarsi), cospargi uniformemente dell’olio su tutta la torta e inforna a 200°C per 20 minuti circa o fino a quando la superficie non si sarà ben indorata. Lascia intiepidire un po’ prima di servirla.
Mangia!

N.B.: L’assassino è ancora a piede libero. Ti consiglio di mettere sotto sorveglianza ogni tua prelibatezza…non si sa mai! 😉