Conchiglie ai porri

Ciao,
questa ricetta la dedico ad una mia cara amica, Giusy, che mi ha dato “l’imbeccata” 😉
Io naturalmente l’ho fatta un po’ a mio modo…molto delicata e molto buona.

06

Ingredienti
240 g di conchiglie
2 porri di medie dimensioni
2-3 cucchiai di panna vegan
pepe
sale
olio evo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Monda i porri e tagliali a rondelle sottili. In una padella scalda un po’ d’olio evo e aggiungi i porri. Falli ammorbidire, sala e aggiungi il pepe a volontà.
Cuoci la pasta e quando sarà cotta falla saltare nei porri insieme a 2-3 cucchiai di panna vegan.
Mangia!

Mac’n Cheese Pasta

Buongiorno! 😀
E’ un po’ di tempo che desideravo farmi una pasta filante, gustosa e formaggiosa come quelle che facevo quando ero onnivora. E finalmente oggi l’ho fatta! Ho utilizzato un veg formaggio acquistato su LasVeganShop. Mamma mia che spettacolo! Tu non puoi immaginare che goduria ho avuto nell’inforcare quei maccheroni che strabordavano di formaggio filante e fantasticamente buono…mi sto ancora leccando i baffi 😀

04
02 01 05 03

Ingredienti
280 g di maccheroni
1 confezione di Teese vegan cheese Creamy cheddar
2-3 cucchiai di lievito alimentare
1 pizzico di aglio in polvere
1 grattata abbondante di pepe
sale

Preparazione
Per prima cosa preriscalda il forno a 200° con grill. Metti a cuocere la pasta in abbondante acqua salata. In una padella invece versa tutti gli ingredienti, il formaggio, il lievito, l’aglio, il pepe e il sale. Fai sciogliere bene il formaggio e spegni la fiamma. Quando manca circa un minuto alla cottura della pasta, scolala e versala nel condimento e mescola bene. Prendi ora una pirofila da forno e versa il tutto. Inforna per 5 minuti e ora non ti resta che goderti ciò che hai realizzato! 😀
Mangia!

Cipolline in agrodolce

Buonasera! 🙂
Stasera ti propongo una ricetta che io definirei quasi base: le cipolline in agrodolce. Io le adoro e a volte mi sembra assurdo perché non sopporto le cipolle cotte!! questi sono i misteri di noi umani, una verdura può piacere cotta in un modo e odiata cotta in un altro (mio papà per esempio ama le cipolle cotte, ma detesta quelle nel soffritto, mentre io le adoro…da chi avrò preso? mah! :-)).01

Ingredienti
250 g di cipolline
25 ml di aceto di mele
15-20 g di zucchero
2 cucchiai di olio evo
sale
acqua

Preparazione
Per prima cosa devi pulire le cipolline, sì lo so è una vera menata!! 🙂
In una padella metti l’olio, fallo scaldare leggermente e aggiungi lo zucchero. Quando lo zucchero incomincerà a prendere un po’ di colore, sul nocciola, aggiungi l’aceto. Fallo evaporare un po’ e quando incomincerà ad addensarsi unisci le cipolline. Mescola bene, copri col coperchio e lascia cuocere per almeno 40 minuti. A metà cottura verifica che il sugo non si sia asciugato troppo, in questo caso aggiungi un mestolo di acqua calda e continua la cottura senza coperchio. Di tanto in tanto gira le cipolline affinché si colorino su entrambi i lati. Al termine dei 40 minuti dai ancora una controllata e sala le cipolle. Dovranno risultare abbastanza asciutte, ma con ancora un po’ di salsa caramellata.
Le cipolline potrai utilizzarle in accompagnamento con dei secondi a base di seitan, tempeh, io me le sono pappate con della buona polenta e del seitan arrosto.02
Mangia!

VegRicotta

In realtà questa non è altro che il famosissimo ed introvabile (almeno dalle mie parti) tofu vellutato.
Non posso far altro che riportare la ricetta tale e quale a quella di Anto di VeganBlog.
L’unica modifica che farò, perché verificata, è che si può usare anche il latte di soia con l’aggiunta di calcio (Anto precisa di usare quello al naturale).
Non è una grande variante, lo so, ma volevo ribadirtelo perché, dato che nei supermercati è più facile trovare il latte con aggiunta di calcio, uno almeno non deve dannarsi a cercare quello al naturale a destra e a manca. Tutto qua 🙂 (non me ne voglia Anto).
Sto scrivendo questo articolo gustandomi un buon Primitivo di Manduria “NEKTARE”…. quindi amica/o che mi leggi, se stasera troverai più errori del solito sai perché….:-)


Ingredienti
1 l di latte di soia (anche con aggiunta di calcio, viene benissimo lo stesso)
1 cucchiaino raso di sale grosso
50 ml di acqua
3 cucchiai di aceto di mele

Preparazione
Scalda l’acqua con i tre cucchiai di aceto in un pentolino, mentre in un altro porta quasi ad ebollizione il latte (tieni a portata di mano il sale).
Prima che il latte raggiunga il bollore, spegni il fuoco e versa l’acqua con l’aceto ed il cucchiaio di sale.
Prima di versare il tutto nel latte, col cucchiaio fai formare il vortice nel latte (classico metodo per la cagliatura).
Mescola un po’ e lascia riposare, coprendo il pentolino, per un 1 ora.
Procedi prelevando i fiocchi di “ricotta” che si sono formati e versali in un colino o meglio (se ne possiedi) in un cestello da ricotta, poni il contenitore su una ciotola capiente e lascia scolare il siero che ancora uscirà dai fiocchi. Lascia riposare in frigorifero per 24 h.
E’ delicatissima, dolcissima e…tranquillo/a! L’aceto non si sente…:-)