Polpette di tempeh

Ciao,
finalmente ho finito un lavoro abbastanza urgente e ora posso rilassarmi un attimo nel proporti una ricetta “riveduta” tratta da un ricettario vegan (ebbene sì, riesco a “rivedere” anche le ricette già vegan eheheheh…vabbè) che mi è stato regalato a Natale da mia sorella.
La ricetta di per sé era già interessante così come descritta sul libro, ma io non avevo degli ingredienti e allora…. ho improvvisato 😉
E’ venuta proprio bene e quindi te la propongo. Non ti deluderà vedrai.

01

04
02 03 05

Ingredienti
300 g di tempeh in panetto
1 cipolla piccola
1 cucchiaio di erba cipollina (se fresca meglio)
semi di sesamo
3 cucchiai di fiocchi d’avena
1 cucchiaino di miso di riso
1 cucchiaio di salsa di soia
pangrattato
prezzemolo
olio evo
sale
per il sugo:
1/2 confezione di salsa di pomodoro
olio evo
scalogno
sale
1 foglia di alloro

Preparazione
Sbriciola il tempeh e trita la cipolla e frullala con l’erba cipollina, i semi di sesamo e l’avena. Mescola il trito fino ad ottenere un composto morbido. Aggiungi al composto la salsa di soia, il miso, il pangrattato e i restanti ingredienti. Mescola con le mani (a me piace un sacco 🙂 ) così controllerai se il composto ha la giusta consistenza per essere lavorato e formare delle polpette. Aggiusta di sale. Forma delle polpette di dimensione a tua scelta (io per farle tutte uguali ho usato il dosatore per gelati). Passa ora tutte le polpette nel pangrattato e cuocile in olio bollente per 10 minuti, girandole per dorarle bene dappertutto. Scolale e appoggiale su carta assorbente. Nel frattempo prepara la salsa di pomodoro facendo soffriggere lo scalogno in un po’ d’olio. Versa la salsa e verso fine cottura del sugo immergi le polpette. Falle girare spesso per evitare che si attacchino al fondo e cuocile per 5-10 minuti.
Mangia!

Con questa ricetta partecipo a :

300. Buona Pasqua Vegan

Annunci

Gnocchi di patate alla “Quasi” Sorrentina

Buongiorno! 😀
Ho sempre adorato il sugo con la mozzarella e adoro gli gnocchi!
Quindi perché non unire questi meravigliosi gusti in un’unica ricetta? Naturalmente c’è la variante 😉

02
01  04  05

Ingredienti
Gnocchi di patate homemade
300 g di salsa di pomodoro
150 g di mozzarella vegan
2 salamini affumicati vegan
1 scalogno
olio evo
origano
sale

Preparazione
Per prima cosa devi preparare gli gnocchi ;-). Lava bene le patate senza sbucciarle e falle lessare nella pentola a pressione (la quantità di patate è direttamente proporzionale alla tua capacità di mangiarne: quanti ne riesci a mangiare? IO TANTI!!! 😀 ). Quando le patate sono cotte schiacciale ancora calde e ponile in una ciotola. Aggiungi la farina poco alla volta fino a quando non otterrai un impasto morbido, ma compatto e non appiccicoso.
Ora preleva delle piccole porzioni e forma dei salsicciotti che taglierai in piccoli pezzi di circa 2-3 cm (a me non piacciono troppo piccoli, quindi vedi tu).
Ora metti l’acqua a bollire.
Nel frattempo in una padella fai soffriggere, in un po’ d’olio, lo scalogno finemente tritato, poi aggiungi la salsa di pomodoro e poi il salamino tritato. Aggiungi l’origano e porta a cottura. Aggiusta di sale.
Quando l’acqua arriva al bollore, salala e versa gli gnocchi. Quando riaffioriranno in superficie scolali con una schiumarola e falli saltare nel sugo che nel frattempo avrai completato con l’aggiunta della mozzarella tagliata a pezzi grossolani.
Servili ben caldi, con la mozzarella bella filante!
Mangia!

Lasagne con ripieno green

Ciao 😀
Passate bene le festività? Io sì, sono stata proprio bene e ho anche prodotto.
Questa  ricetta infatti, è di una delle portate preparate ieri. Mooolto buone, te le consiglio 😉

DSC_4534-2
DSC_4536-2 DSC_4534-3

Ingredienti (per 8-10 porzioni circa)
450 g circa di lasagne vegan (senza uovo)
500 g circa di spinaci congelate, lasciate scongelare e scolate
450 g circa di tofu vellutato o veg-ricotta
1 cucchiaio di zucchero semolato (facoltativo)
1/4 tazza di latte di soia
1/2 cucchiaino di aglio in polvere
noce moscata
succo di 1/2 limone
1 cucchiaino di sale
4-6 (da 980 a 1500 g) tazze di salsa di pomodoro

Preparazione
Preriscalda il forno a 180°C.
Cuoci le lasagne secondo l’indicazione della confezione, oppure falle fresche come ho fatto io. Spremi l’acqua degli spinaci il più possibile e metti da parte (se utilizzi spinaci fresche falle sbollentare prima). Metti il tofu, lo zucchero, il latte, l’aglio, il succo di limone e il sale nel frullatore e frulla fino a che non ottieni un composto liscio. Il tofu dovrà essere cremoso, ma dovrà anche mantenere un po’ di corpo. Ora trasferisci tutto, spinaci e tofu, in una ciotola capiente e mescola bene. Aggiusta di sale e noce moscata se necessario.
A questo punto prendi la teglia e copri il fondo con un sottile strato di salsa di pomodoro, poi metti uno strato di pasta e poi uno di spinaci. Continua così fino a esaurimento ingredienti, ultimando con uno strato di pasta coperta sa uno strato leggero di salsa di pomodoro (per darle colore). Cuoci per 40-45 minuti, i primi 30 tieni la teglia coperta con carta di alluminio e termina la cottura scoprendo le lasagne per far formare la cosiddetta crosta.
Mangia!

Ragù di seitan

Ciao amica/o,
stasera ho cucinato facile :-D, ma direi che la pasta al ragù rimane sempre il mio piatto preferito, un po’ perché è buono, ma soprattutto perché mi fa tornare alla memoria le domeniche passate in famiglia. Certo, ora non è più il “classico” ragù di carne, è di seitan 😉

03 04 02 01

Ingredienti
300 g di seitan (home made è meglio)
1 confezione di salsa di pomodoro
olio evo
trito misto di verdure (cipolla, carote, sedano)
2-3 foglie di alloro
1 pizzico di zucchero
sale

Preparazione
Macina il seitan. In una padella fai soffriggere in olio il trito di verdure e, quando la cipolla sarà diventata trasparente, aggiungi il macinato di seitan e lascialo rosolare qualche minuto.
Aggiungi la passata di pomodoro, l’alloro e un pizzico di zucchero (serve per togliere l’acidità del pomodoro). Lascia cuocere a fuoco lento per 30 minuti. Aggiusta di sale se necessario.
Io stasera me lo sono goduto con delle fettuccine, ma tu puoi usare il formato di pasta che più ti piace 🙂
Mangia!