I PIZZOCCHERI

Ciao!
Finalmente sono tornata, ti sono mancata? A me tantissimo 🙂
Mi sono resa conto che ho passato un sacco di tempo senza fare piatti nuovi e sfiziosi, ma, dato che da poco il mio blog ha compiuto il suo primo anno di vita, ho deciso di festeggiare con un piatto prettamente autunno-invernale (e ci sta anche bene ora che l’estate è ufficialmente finita).
Nella ricetta originale naturalmente ci sarebbero i formaggi.
Io li ho sostituiti con una montagna di lievito alimentare e la verza, altro ingrediente della ricetta originale (visto che ne ero sprovvista) l’ho sostituita con gli spinaci.
Cavolo!!! Non pensavo che uscissero così buoni…DAVVERO!!!

6

Vediamo come prepararli.

Ingredienti (per 4 persone)
300 g di pizzoccheri
300 g di patate
300 g di spinaci (o verza, è meglio)
250 g di burro di soia, o margarina
100 g di lievito alimentare
3 spicchi d’aglio
1 ciuffo di foglie di salvia

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione
Incomincia con far scaldare una padella di acqua salata e con il mondare le verdure. Pela le patate e tagliale in piccole parti e gli spinaci tagliati anch’essi a piccole strisce.
Quando l’acqua ha raggiunto il bollore immergi le verdure e falle bollire per 10 minuti, poi aggiungi i pizzoccheri e continua la cottura per altri 10 minuti circa.
Intanto fai sciogliere il burro di soia in un pentolino, insieme all’aglio tagliato finemente e alle foglie di salvia.
Quando i pizzoccheri avranno raggiunto la giusta cottura con un colino preleva una parte dei pizzoccheri e verdure e mettili in una padella. Aggiungi un po’ di lievito alimentare e un po’ di burro fuso e mescola bene affinchè si sciolga il lievito. Preleva un’altra dose di pizzoccheri e ripeti lo stesso procedimento fino a che non hai scolato tutta la pasta e tutte le verdure.
Mescola bene e servi. Mangia! 😀

Annunci

Chicchere di spinaci e patate

O per meglio dire gnocchi, gnocchi e ancora gnocchi…ma questa volta verdi e fatti in un modo diverso.
Ho trovato la ricetta su un libro che parla di verdure e mi ha incuriosita a tal punto che ho voluto provare a farla a modo mio…naturalmente 😀

02
05 03 04 01

Ingredienti
200 g spinaci lessati e strizzati
5 patate
400 g circa di farina tipo 0
lievito alimentare
sale

Preparazione
Scegli 5 belle patate di dimensioni piuttosto grandi e, senza sbucciarle (così eviteranno di assorbire troppa acqua), falle bollire finché non saranno belle morbide. Appena cotte, prendi lo schiacciapatate e, così come sono, con la buccia, schiacciale (vedrai che la buccia rimarrà nello schiacciapatate e tu ti sarai salvato/a i polpastrelli 😉 ).
Unisci ora alle patate la farina, una manciata generosa di lievito alimentare e gli spinaci lessati e tritati. Se desideri gli gnocchi di un colore più vivo, aggiungi più spinaci all’impasto.
Ottieni un composto omogeneo (la pasta non ti deve appiccicare le mani, ma nemmeno essere troppo dura altrimenti in cottura ti ritroverai dei sassi a forma di gnocchi eheheh…), preleva delle piccole parti di impasto e forma dei cordoncini di pasta delle spessore che desideri (a me gli gnocchi piacciono piuttosto grossi, poi vedi tu) e tagliali in pezzetti di circa 1 cm di lunghezza. Continua così fino a che la pasta non finisce.
Fai bollire dell’acqua salata e versaci le chicchere, prelevandole con una schiumarola non appena verranno a galla.
Io le ho condite con un semplice sugo fatto con pomodorini freschi, pinoli e basilico, ma tu puoi mangiarteli con il sugo che preferisci 😉
Mangia!

N.B.: Ora mi trovi anche su Facebook o su Twitter  chef5

Polpettone di borlotti e seitan

Ciao!
Questa è una grande ricetta e devo ringraziare Federica Gif di Mipiacemifabene perché ho preso la sua e me la sono tagliata un po’ su misura. Grazie Fede per la bella ideona, io non avrei mai pensato di utilizzare i borlotti in questo modo 😉
Tra l’altro i fagioli a me non piacciono moltissimo e devo trovare sempre qualche metodo nuovo per mangiarli che non sia la solita zuppa di legumi o l’insalatona invernale! Per cui questa ricetta fa al caso mio. Io ho variato inserendo anche un po’ di seitan, del miso e della curcuma, per il resto è tale e quale a quella di Fede (non me ne volere 🙂 ).

01
02 03 04 05

Ingredienti
480 g di borlotti (io per comodità ho utilizzato quelli in scatola)
250 g circa di seitan autoprodotto
2 carote
150 g di spinaci puliti
1 foglia di alloro
1 cipolla
1 costa di sedano
1 spicchio di aglio
rosmarino qb
1/2 cucchiaino di curry
1/2 cucchiaino di curcuma
1 cucchiano di miso medio bruno
2 cucchiai di salsa di soia
4 cucchiai di olio evo
noce moscata
1/2 limone
4 cucchiai di pangrattato
sale marino integrale
pepe

Preparazione
Per prima cosa preriscalda il forno a 200°C. Ora prendi i borlotti e frullali con un mixer ad immersione e non preoccuparti di rendere il tutto in poltiglia :-).
Prendi il seitan e tritalo, dopodiché uniscilo ai borlotti. Ora, in una padella soffriggi, per qualche minuto, la cipolla, il sedano (tagliati finemente), l’aglio intero e la salsa di soia, insieme al rosmarino e la foglia di alloro. Unisci il soffritto al composto precedentemente frullato. In una padella fai cuocere a vapore le due carote (ben pulite e intere) e le spinaci, avendo l’accortezza di lasciare le carote ancore belle croccanti. Metti la verdura da parte. Riprendi il composto e aggiungi il miso, il pangrattato, il curry, la curcuma, il pepe, la noce moscata, il sale e l’olio. Mescola o impasta con le mani fino ad amalgamare il tutto. Ora prendi uno stampo per plumcake, ungilo e ricoprilo con del pangrattato. Disponi il composto facendo in modo che tutti i lati dello stampo siano coperti, lasciando solo una piccola scanalatura centrale nel senso della lunghezza della stampo. In quello spazio poni uno strato di spinaci (che avrai condito con un po’ d’olio, sale e limone), poi le due carote, una di seguito all’altra e poi ancora uno strato di spinaci. Finisci chiudendo il polpettone con il composto rimanente, avendo cura di pressarlo per fare in modo che i lati aderiscano bene con l’ultimo strato messo. Spolvera la superficie con del pangrattato e finisci con un po’ d’olio. Inforna per 40 minuti. Prima di sformare il polpettone fallo intiepidire. Puoi accompagnarlo con quello che vuoi, io l’ho portato in tavola con un sugo di piselli semplicissimo.
La ricetta è perfetta se ami il gusto etnico, il curry gli da un sapore così orientale!
Mangia!

Lasagne con ripieno green

Ciao 😀
Passate bene le festività? Io sì, sono stata proprio bene e ho anche prodotto.
Questa  ricetta infatti, è di una delle portate preparate ieri. Mooolto buone, te le consiglio 😉

DSC_4534-2
DSC_4536-2 DSC_4534-3

Ingredienti (per 8-10 porzioni circa)
450 g circa di lasagne vegan (senza uovo)
500 g circa di spinaci congelate, lasciate scongelare e scolate
450 g circa di tofu vellutato o veg-ricotta
1 cucchiaio di zucchero semolato (facoltativo)
1/4 tazza di latte di soia
1/2 cucchiaino di aglio in polvere
noce moscata
succo di 1/2 limone
1 cucchiaino di sale
4-6 (da 980 a 1500 g) tazze di salsa di pomodoro

Preparazione
Preriscalda il forno a 180°C.
Cuoci le lasagne secondo l’indicazione della confezione, oppure falle fresche come ho fatto io. Spremi l’acqua degli spinaci il più possibile e metti da parte (se utilizzi spinaci fresche falle sbollentare prima). Metti il tofu, lo zucchero, il latte, l’aglio, il succo di limone e il sale nel frullatore e frulla fino a che non ottieni un composto liscio. Il tofu dovrà essere cremoso, ma dovrà anche mantenere un po’ di corpo. Ora trasferisci tutto, spinaci e tofu, in una ciotola capiente e mescola bene. Aggiusta di sale e noce moscata se necessario.
A questo punto prendi la teglia e copri il fondo con un sottile strato di salsa di pomodoro, poi metti uno strato di pasta e poi uno di spinaci. Continua così fino a esaurimento ingredienti, ultimando con uno strato di pasta coperta sa uno strato leggero di salsa di pomodoro (per darle colore). Cuoci per 40-45 minuti, i primi 30 tieni la teglia coperta con carta di alluminio e termina la cottura scoprendo le lasagne per far formare la cosiddetta crosta.
Mangia!