Risotto di zucca

Buongiorno!
Oggi ti propongo questo risotto. Ho una marea di zucca in frigo e in qualche modo la devo mangiare. Dato che la zucca, come ben sai se mi segui, ho iniziato a mangiarla da poco con la ricetta degli gnocchi, riempirmi la casa di gnocchi non era ragionevole. Una sera da amici (Dani questa la dedico a te 😉 ) mi è stato offerto un buonissimo risotto di zucca. Non lo avevo mai mangiato e l’ho trovato molto delizioso.
E veniamo a noi 😀

06
01020405

Ingredienti
240 g di riso (meglio se arborio o carnarolio)
200-300 g di zucca
olio evo
1 scalogno
salsa si soia soyu
rosmarino
brodo vegetale
lievito alimentare (opzionale)

Preparazione
Per prima cosa devi pulire la zucca. Devi togliere la buccia e tutti i semi, poi tagliala a cubetti piccoli. In una padella fai rosolare lo scalogno finemente tritato e quando si sarà ammorbidito aggiungi la zucca. Falla rosolare per qualche minuto e aggiungi un cucchiaio di salsa soyu e una manciata di rosmarino. Prima di aggiungere il riso prendi un mixer ad immersione e frulla una piccola parte della zucca. Ora aggiungi il riso e ricoprilo di brodo vegetale ben caldo. Mescola bene, abbassa la fiamma e copri con il coperchio. Ogni tanto controlla che non si asciughi troppo e nel caso aggiungi un po’ di brodo (sempre caldo), mescola lentamente e ricopri. Continua così fino a fine cottura. Se preferisci alla fine puoi aggiungere 1-2 cucchiai  di lievito alimentare, ma non servirebbe, la mantecatura viene benissimo anche senza 😉
Mangia!

07

Con questa ricetta partecipo al menù Buona Pasqua Vegan

300. Buona Pasqua Vegan

Annunci

Polpette di tempeh

Ciao,
finalmente ho finito un lavoro abbastanza urgente e ora posso rilassarmi un attimo nel proporti una ricetta “riveduta” tratta da un ricettario vegan (ebbene sì, riesco a “rivedere” anche le ricette già vegan eheheheh…vabbè) che mi è stato regalato a Natale da mia sorella.
La ricetta di per sé era già interessante così come descritta sul libro, ma io non avevo degli ingredienti e allora…. ho improvvisato 😉
E’ venuta proprio bene e quindi te la propongo. Non ti deluderà vedrai.

01

04
02 03 05

Ingredienti
300 g di tempeh in panetto
1 cipolla piccola
1 cucchiaio di erba cipollina (se fresca meglio)
semi di sesamo
3 cucchiai di fiocchi d’avena
1 cucchiaino di miso di riso
1 cucchiaio di salsa di soia
pangrattato
prezzemolo
olio evo
sale
per il sugo:
1/2 confezione di salsa di pomodoro
olio evo
scalogno
sale
1 foglia di alloro

Preparazione
Sbriciola il tempeh e trita la cipolla e frullala con l’erba cipollina, i semi di sesamo e l’avena. Mescola il trito fino ad ottenere un composto morbido. Aggiungi al composto la salsa di soia, il miso, il pangrattato e i restanti ingredienti. Mescola con le mani (a me piace un sacco 🙂 ) così controllerai se il composto ha la giusta consistenza per essere lavorato e formare delle polpette. Aggiusta di sale. Forma delle polpette di dimensione a tua scelta (io per farle tutte uguali ho usato il dosatore per gelati). Passa ora tutte le polpette nel pangrattato e cuocile in olio bollente per 10 minuti, girandole per dorarle bene dappertutto. Scolale e appoggiale su carta assorbente. Nel frattempo prepara la salsa di pomodoro facendo soffriggere lo scalogno in un po’ d’olio. Versa la salsa e verso fine cottura del sugo immergi le polpette. Falle girare spesso per evitare che si attacchino al fondo e cuocile per 5-10 minuti.
Mangia!

Con questa ricetta partecipo a :

300. Buona Pasqua Vegan

Fusilli con verza e wurstel

Ciao!
Nell’attesa che arrivi il grande freddo tanto annunciato, io mi scaldo l’anima e il palato con questa gustosissima pasta.
Buona! La verza si accompagna molto bene al sapore affumicato dei wurstel al formaggio veg.
Facile e super veloce. Consigliatissima, naturalmente 😉

01

02 05 03 04

Ingredienti
200 g di fusilli
1/2 verza di medio-piccola dimensione
3 wurstel al formaggio vegan
1 cucchiaio di salsa di soia
1 scalogno
olio evo
sale

Preparazione
Metti a bollire abbondate acqua salata. Monda la verza e tagliala a listerelle. In una padella fai soffriggere lo scalogno, finemente tritato, in un po’ d’olio e aggiungi la verza. Mescola bene affinché si insaporisca e aggiungi la salsa di soia. Taglia i wurstel a rondelle dello spessore di 1 cm circa e aggiungili alla verza. Continua a cuocere la verza fino a che si ammorbidisce poi spegni il fuoco. Aggiusta di sale se ritieni necessario, anche se la salsa di soia le darà già molto sapore. Cuoci la pasta e quando sarà cotta falla saltare nel condimento preparato.
Mangia! 😀

Polpettone di borlotti e seitan

Ciao!
Questa è una grande ricetta e devo ringraziare Federica Gif di Mipiacemifabene perché ho preso la sua e me la sono tagliata un po’ su misura. Grazie Fede per la bella ideona, io non avrei mai pensato di utilizzare i borlotti in questo modo 😉
Tra l’altro i fagioli a me non piacciono moltissimo e devo trovare sempre qualche metodo nuovo per mangiarli che non sia la solita zuppa di legumi o l’insalatona invernale! Per cui questa ricetta fa al caso mio. Io ho variato inserendo anche un po’ di seitan, del miso e della curcuma, per il resto è tale e quale a quella di Fede (non me ne volere 🙂 ).

01
02 03 04 05

Ingredienti
480 g di borlotti (io per comodità ho utilizzato quelli in scatola)
250 g circa di seitan autoprodotto
2 carote
150 g di spinaci puliti
1 foglia di alloro
1 cipolla
1 costa di sedano
1 spicchio di aglio
rosmarino qb
1/2 cucchiaino di curry
1/2 cucchiaino di curcuma
1 cucchiano di miso medio bruno
2 cucchiai di salsa di soia
4 cucchiai di olio evo
noce moscata
1/2 limone
4 cucchiai di pangrattato
sale marino integrale
pepe

Preparazione
Per prima cosa preriscalda il forno a 200°C. Ora prendi i borlotti e frullali con un mixer ad immersione e non preoccuparti di rendere il tutto in poltiglia :-).
Prendi il seitan e tritalo, dopodiché uniscilo ai borlotti. Ora, in una padella soffriggi, per qualche minuto, la cipolla, il sedano (tagliati finemente), l’aglio intero e la salsa di soia, insieme al rosmarino e la foglia di alloro. Unisci il soffritto al composto precedentemente frullato. In una padella fai cuocere a vapore le due carote (ben pulite e intere) e le spinaci, avendo l’accortezza di lasciare le carote ancore belle croccanti. Metti la verdura da parte. Riprendi il composto e aggiungi il miso, il pangrattato, il curry, la curcuma, il pepe, la noce moscata, il sale e l’olio. Mescola o impasta con le mani fino ad amalgamare il tutto. Ora prendi uno stampo per plumcake, ungilo e ricoprilo con del pangrattato. Disponi il composto facendo in modo che tutti i lati dello stampo siano coperti, lasciando solo una piccola scanalatura centrale nel senso della lunghezza della stampo. In quello spazio poni uno strato di spinaci (che avrai condito con un po’ d’olio, sale e limone), poi le due carote, una di seguito all’altra e poi ancora uno strato di spinaci. Finisci chiudendo il polpettone con il composto rimanente, avendo cura di pressarlo per fare in modo che i lati aderiscano bene con l’ultimo strato messo. Spolvera la superficie con del pangrattato e finisci con un po’ d’olio. Inforna per 40 minuti. Prima di sformare il polpettone fallo intiepidire. Puoi accompagnarlo con quello che vuoi, io l’ho portato in tavola con un sugo di piselli semplicissimo.
La ricetta è perfetta se ami il gusto etnico, il curry gli da un sapore così orientale!
Mangia!