Torta salata integrale

Ciaooo!
Ti ho abbandonato da un sacco di tempo e me ne scuso. Il lavoro mi ha impegnato mattina, pomeriggio e sì, anche sera… e non ero nella condizione di realizzare piatti nuovi e fotografarli di notte! 😀
Ma per perdonarmi ti propongo questa torta salata fatta con farina integrale, macinata da un molino a pochi km di distanza da me (quasi km zero) e (almeno così sembra) molto genuina.
Solitamente utilizzo una pasta brisè confezionata, ma questa volta ho voluto provare a fare la classica pasta che si usa in Liguria per fare un po’ tutte le torte salate, chiamata anche “Pasta Matta” credo perché non utilizza lievitanti né margarine e burri, bensì solo acqua e olio evo e un pizzico di sale.
Potrai utilizzare qualsiasi tipo di farina (la classica è fatta con farina “00”), io l’ho provata con quella integrale.
Colgo poi l’occasione per fare gli auguri a tutti i papà, compreso il mio, a cui voglio un gran bene 😀

05
06 02 01 04

Ingredienti
PER LA SFOGLIA:
400 g di farina integrale
4-5 cucchiai di olio evo
2 pizzichi di sale
acqua q.b.
PER IL RIPIENO:
2 peperoni gialli
1 cestino di pomodorini ciliegia
1/2 confezione di formaggio vegan (a scelta)
1 cipolla piccola
olio evo
olive nere snocciolate
capperi
rosmarino
origano
sale
lievito alimentare
pane grattuggiato

03

Preparazione
Per prima cosa accendi il forno e preriscaldalo a 220°C. Su una spianatoia versa la farina e formane un cratere al centro dove aggiungere l’olio e il sale. Incomincia a mescolare gli ingredienti aggiungendo l’acqua poco alla volta, fino ad ottenere un impasto morbido e compatto, tipo quello del pane, ma un po’ più morbido. Con la farina integrale ci vorrà un po’ più di acqua ;-). Formane una palla e ponila in una ciotola coperta con un panno umido.
Ora prendi le verdure e mondale bene e taglia i peperoni a piccoli cubetti e i pomodorini a 4 spicchi. Prendi la cipolla, tritala finemente e fanne un soffritto con un po’ d’olio e quando si sarà un po’ ammorbidita aggiungi le verdure. Aggiungi un po’ di acqua se necessario. Prendi le olive (la quantità è a scelta, io ne ho usate una decina) e tagliale a rondelle e aggiungile al ripieno, idem con i capperi (senza tagliarli però 😉 ).
Porta a cottura tutto e lascia intiepidire. Metti il ripieno in una ciotola, aggiungi il formaggio tagliato a cubetti, le spezie, il lievito alimentare e il pane grattato. Riprendi la pasta e stendila con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile.
Poni la sfoglia in una teglia unta e riempila con il ripieno. Piega i bordi verso il centro della torta e per finire ungi la pasta con un po’ d’olio. Inforna per 20 minuti circa o fino a che non incomincia a dorarsi la crosta.
Mangia!

Con questa ricetta partecipo al Menù “Buona Pasqua Vegan”

Annunci

Torta alla cannella e zenzero

Buongiorno!!! 😀
Oggi mi sono svegliata benissimo, nonostante la giornata uggiosa che c’è, ho preparato l’impasto per il seitan, per il pane e sono riuscita pure a pulire come non mai la cucina (sai quelle pulizie che rimandi, rimandi, ma sai che prima o poi ti toccano? Ecco quelle…).
E per gratificarmi per tutto questo ho deciso di postare una ricetta dolce, fatta qualche sera fa e che è andata a ruba! Una classica torta, niente di che, ma con l’aggiunta di tanta cannella e zenzero che fa tanto feste natalizie :-D.

07
06 08 09

Ingredienti
3 1/2 tazze di farina integrale
1 1/3 di sciroppo d’acero
2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di cacao amaro in polvere
2 tazze di latte di soia (o riso, mandorle, avena,…)
2/3 di olio si semi vari
2 cucchiai di aceto di mele
1 pizzico di essenza di vaniglia in polvere
3 cucchiaini di cannella
2 cucchiaini di zenzero

Preparazione
Preriscalda il forno a 180°C. Olia leggermente uno stampo per torte. In una ciotola unisci tutti gli ingredienti secchi e in un’altra quelli liquidi. Mescola entrambe le ciotole per amalgamare bene i rispettivi composti. Unisci ora i liquidi ai secchi e mescola fino a che il tutto non sia ben omogeneo (senza esagerare troppo, quando la farina si sarà completamente assorbita ai liquidi fermati).
Metti il composto nello stampo e inforna per circa 50 minuti, avendo cura di controllare la cottura con lo stuzzicadenti. Quando ti uscirà bello asciutto è pronta 🙂
Spolvera se vuoi con dello zucchero a velo (solo dopo che si è raffreddata ;-)).
Mangia!

No-Red Velvet Cake

Ciao!
Come promesso ti riformulo la Red Velvet in versione “non red” 🙂 In questo caso nella ricetta ho mantenuto il cacao amaro e omesso il colorante.
Direi che il risultato è stato eccellente. Fammi sapere cosa ne pensi 

Ingredienti
PER LA BASE

3 1/2 tazze di farina integrale
1 1/2 tazze di zucchero semolato
2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di cacao amaro in polvere
2 tazze di latte (soia, riso, mandorle, avena, …)
2/3 di tazza di olio di semi
2 cucchiai di aceto di mele o bianco
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
pecan tritate o nocciole (optional)

PER IL FROSTING
1/2 tazza di burro di soia o margarina a temperatura ambiente
3 tazze di zucchero a velo
1 1/2 cucchiaini di estratto di vaniglia
2 cucchiai di latte (soia, riso, mandorle, …) o acqua

Preparazione

Preriscalda il forno a 180°C. Ungi leggermente due stampi da 20 cm per torte.
Per la base: Unisci tutti gli ingredienti secchi in una ciotola capiente e in un’altra tutti quelli liquidi. In entrambe le ciotole amalgama bene tutti gli ingredienti dopodiché aggiungi quelli liquidi a quelli secchi. Mescola fino a che il composto non risulti omogeneo. Metti la pastella ottenuta nei due stampi cercando di fare due dosi uguali. Inforna e cuoci per 35 minuti o fino a che le torte si staccano dai bordi degli stampi e comunque quando, facendo la prova dello stuzzicadenti questo non uscirà asciutto.
Lascia le torte nello stampo per altri 10 minuti e poi delicatamente toglile e lasciale raffreddare sulla gratella.
Per il frosting: Con il mixer con frusta lavora il burro fino a che non sarà liscio e comincia a gonfiarsi. Con il mixer a bassa velocità aggiungi lo zucchero a velo e frusta ancora per qualche minuto. Aggiungi la vaniglia ed il latte. Una volta che tutti gli ingredienti sono ben amalgamati, batti ancora per 3 minuti circa di modo che la glassa risulti bella chiara e spumosa. Aggiungi 1 o 2 cucchiai in più di latte per raggiungere la giusta consistenza, se trovi che la glassa sia rimasta troppo solida. Copri la glassa con della pellicola per evitare che si secchi. Rifrusta di nuovo prima dell’uso.

Composizione
Prendi una base e ponila su un piatto di portata. Se la parte superiore è troppo tonda, tagliala con un coltello da pane. Metto uno strato di glassa e stendilo con una spatola in modo da coprire bene tutta la superficie. Prendi la seconda base e appoggiala sopra la glassa e ricopri anch’essa con la glassa rimanente. Ora completa la copertura dei bordi e ricopri la superficie della torta con noci pecan o nocciole (come nel mio caso) tritate.
Mangia! 😀

Red Velvet Cake

Buongiorno!
A una mia cara amica serve una torta per il compleanno del suo papà 😆 e mi ha chiesto di farla. Solo che non può mangiare determinati ingredienti, tra cui il cioccolato e il cacao e anche lo zucchero e anche….basta eheheh…Quindi mi sono messa a cercare nel web una torta che fosse all’altezza della ricorrenza e delle limitazioni alimentari. Tra le tante ho scelto questa che mi ha trovato però alquanto combattuta perché vi è l’uso di un colorante (il rosso appunto) che, se naturale non è ASSOLUTAMENTE vegan (è ricavato dalla cocciniglia) e se è artificiale non è molto salutare. Qui metterò la versione rossa e successivamente posterò la versione non rossa.
N.B.: Qui metterò la ricetta con tutti gli ingredienti. Io per l’occorrenza non ho messo il cacao (che era previsto).


    

Ingredienti
PER LA BASE

3 1/2 tazze di farina integrale
1 1/2 tazze di zucchero semolato
2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di cacao amaro in polvere
2 tazze di latte (soia, riso, mandorle, avena, …)
2/3 di tazza di olio di semi
3 cucchiai di colorante alimentare rosso
2 cucchiai di aceto di mele o bianco
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
pecan tritate o nocciole (optional)

PER IL FROSTING
1/2 tazza di burro di soia o margarina a temperatura ambiente
3 tazze di zucchero a velo
1 1/2 cucchiaini di estratto di vaniglia
2 cucchiai di latte (soia, riso, mandorle, …) o acqua
coloranti alimentari assortiti (optional)

Preparazione
Preriscalda il forno a 180°C. Ungi leggermente due stampi da 20 cm per torte.
Per la base: Unisci tutti gli ingredienti secchi in una ciotola capiente e in un’altra tutti quelli liquidi. In entrambe le ciotole amalgama bene tutti gli ingredienti dopodiché aggiungi quelli liquidi a quelli secchi. Mescola fino a che il composto non risulti omogeneo. Metti la pastella ottenuta nei due stampi cercando di fare due dosi uguali. Inforna e cuoci per 35 minuti o fino a che le torte si staccano dai bordi degli stampi e comunque quando, facendo la prova dello stuzzicadenti questo non uscirà asciutto.
Lascia le torte nello stampo per altri 10 minuti e poi delicatamente toglile e lasciale raffreddare sulla gratella.
Per il frosting: Con il mixer con frusta lavora il burro fino a che non sarà liscio e comincia a gonfiarsi. Con il mixer a bassa velocità aggiungi lo zucchero a velo e frusta ancora per qualche minuto. Aggiungi la vaniglia ed il latte e il colorante (se lo usi). Una volta che tutti gli ingredienti sono ben amalgamati, batti ancora per 3 minuti circa di modo che la glassa risulti bella chiara e spumosa. Aggiungi 1 o 2 cucchiai in più di latte per raggiungere la giusta consistenza, se trovi che la glassa sia rimasta troppo solida. Copri la glassa con della pellicola per evitare che si secchi. Rifrusta di nuovo prima dell’uso.

Composizione
Prendi una base e ponila su un piatto di portata. Se la parte superiore è troppo tonda, tagliala con un coltello da pane. Metto uno strato di glassa e stendilo con una spatola in modo da coprire bene tutta la superficie. Prendi la seconda base e appoggiala sopra la glassa e ricopri anch’essa con la glassa rimanente. Ora completa la copertura dei bordi e se preferisci ricopri la torta con noci pecan o nocciole (come nel mio caso) tritate.
Mangia! 😀

Biscotti tipo Digestive

Buongiorno!
Io adoro i Digestive! Li amo proprio e per questo ho provato a riprodurli. Direi che il primo esperimento è venuto molto bene 😀
I biscotti originali sono già vegani, ma si sa, quando gli ingredienti sono elencati senza grosse specifiche non c’è da fidarsi. E poi…cosa c’è di più buono nel mangiare un biscotto a colazione che ti sei fatto in casa, il profumo che ti rimane in cucina e che ti rimanda con la mente a tempi passati, in cui tutto era più genuino e sano?


  

Ingredienti (per circa 12 biscotti)
3/4 tazza di farina integrale di frumento
1/4 tazza di farina bianca
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaio di fiocchi di avena
4 cucchiai di burro vegan o margarina (senza grassi idrogenati)
4 cucchiai di zucchero di canna scuro (Muscovado)
4 cucchiai di latte di soia, o riso

Ingredienti
Scalda il forno a 200°C. Preparati delle teglie con la carta da forno. In una ciotola mischia le farine e il lievito, aggiungi quindi i fiocchi d’avena.
In un’altra ciotola lavora il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema densa ed omogenea e aggiungila alla farina.
Incomincia a mescolare ed ad aggiungere il latte ad un cucchiaio alla volta fino fino ad ottenere un impasto consistente. Togli l’impasto dalla ciotola ed incomincia ad impastarlo con le mani.
Su una spianatoia stendi la pasta con un mattarello e forma una sfoglia di circa 3 mm di spessore. Con uno stampino rotondo del diametro di circa 6-7 cm forma i biscotti e man mano ponili sulle teglie. Con la fochetta effettua dei fori sulla superficie dei biscotti e inforna. Cuocili per circa 15 minuti.
Mangia! 😀