Risotto di zucca

Buongiorno!
Oggi ti propongo questo risotto. Ho una marea di zucca in frigo e in qualche modo la devo mangiare. Dato che la zucca, come ben sai se mi segui, ho iniziato a mangiarla da poco con la ricetta degli gnocchi, riempirmi la casa di gnocchi non era ragionevole. Una sera da amici (Dani questa la dedico a te 😉 ) mi è stato offerto un buonissimo risotto di zucca. Non lo avevo mai mangiato e l’ho trovato molto delizioso.
E veniamo a noi 😀

06
01020405

Ingredienti
240 g di riso (meglio se arborio o carnarolio)
200-300 g di zucca
olio evo
1 scalogno
salsa si soia soyu
rosmarino
brodo vegetale
lievito alimentare (opzionale)

Preparazione
Per prima cosa devi pulire la zucca. Devi togliere la buccia e tutti i semi, poi tagliala a cubetti piccoli. In una padella fai rosolare lo scalogno finemente tritato e quando si sarà ammorbidito aggiungi la zucca. Falla rosolare per qualche minuto e aggiungi un cucchiaio di salsa soyu e una manciata di rosmarino. Prima di aggiungere il riso prendi un mixer ad immersione e frulla una piccola parte della zucca. Ora aggiungi il riso e ricoprilo di brodo vegetale ben caldo. Mescola bene, abbassa la fiamma e copri con il coperchio. Ogni tanto controlla che non si asciughi troppo e nel caso aggiungi un po’ di brodo (sempre caldo), mescola lentamente e ricopri. Continua così fino a fine cottura. Se preferisci alla fine puoi aggiungere 1-2 cucchiai  di lievito alimentare, ma non servirebbe, la mantecatura viene benissimo anche senza 😉
Mangia!

07

Con questa ricetta partecipo al menù Buona Pasqua Vegan

300. Buona Pasqua Vegan

Annunci

Torta salata con verza e funghi

Ciao,
oggi avevo proprio un chiodo fisso, quello di cucinare la verza. Devo ammetterlo, è proprio gustosa la verza, in tutte le salse.
Ho pensato allora di farmi una buona e sana torta salata e con l’aggiunta di un po’ di funghi e qualche pezzo di formaggio veg bello filante il gioco è stato fatto 😀

Immagine

02 03 04 PicMonkey Collage

Ingredienti
2 paste brisè vegan
1/2 verza (di dimensioni medio piccole)
200 g di funghi champignon
1 cucchiaio di salsa soyu
1/2 tazza di formaggio vegan tipo Teese vegan cheese cheddar
1-2 cucchiai di lievito alimentare
sale
olio evo
1 scalogno
1 spicchio d’aglio
prezzemolo

Preparazione
Per prima cosa monda la verza e i funghi e taglia la verza a listerelle e i funghi a “spicchi”. In una padella capiente fai soffrigge in un po’ d’olio lo scalogno tagliato finemente e poi aggiungi la verza. In una casseruola bassa invece fai cuocere i funghi in un po’ d’olio e l’aglio. Aggiungi alla verza il cucchiaio di salsa soyu e porta a cottura (deve solo ammorbidirsi). Quando i funghi saranno cotti, aggiusta di sale e aggiungi abbondante prezzemolo. Spegni il fuoco e  preriscalda il forno a 220°C. Nel frattempo lascia intiepidire un po’ le verdure. Dopo una decina di minuti prendi una ciotola e versa le verdure, il formaggio tagliato a cubetti, il lievito alimentare e aggiusta di sale se necessario. Mescola bene affinché tutti gli ingredienti si amalgamino. Prendi una teglia e stendi una delle paste, lasciando sotto la carta da forno. Stendi il composto e ricopri con l’altra pasta. Chiudi bene i bordi ed effettua i fori sulla superficie con i rebbi della forchetta. Inforna e cuoci per 20 minuti circa o fino a che la pasta non è bella dorata. Lascia intiepidire prima di servire.
Mangia! 😀

Polenta con bocconcini di seitan e funghi

Stasera mi è venuta una gran voglia di polenta, così ho pensato di realizzare questo gustosissimo piatto che ti consiglio vivamente di provare, perchè credimi, mi sono scioccata pure io da quanto era buono! 😀


    

Ingredienti
POLENTA
250 g di farina di mais bramata
1 l di acqua
sale
SEITAN
400 g di seitan naturale
olio evo
rosmarino
salsa soyu
sale
FUNGHI
1 kg di funghi a scelta
olio evo
2 spicchi d’aglio
sale
prezzemlo

Preparazione
POLENTA
In un paiolo (o se non ce l’hai in una padella normale) fai scaldare l’acqua salata e aspetta il bollore. Quando bolle aggiungi a pioggia la farina e, aiutandoti con una frusta, continua a mescolarla per evitare che si formino i grumi. Quando la farina ha assorbito bene l’acqua abbandona la frusta ed impugna il cucchiaio e armati di muscoli e pazienza e continua a girare la polenta fino a che la crosta che ti si formerà sulle pareti non si stacca. A quel punto la polenta è pronta per essere rovesciala sul tagliere (rigorosamente di legno!). Questa è la fase più delicata di tutte perché, se la polenta l’hai lasciata troppo “molla” (hai messo troppa acqua) preparati a buttare tovaglia e tutto ciò che stava vicino al tagliere perché avrai polenta dappertutto eheheh… :mrgreen:
Il trucco sta nel sentire la consistenza della polenta quando sta assorbendo l’acqua: non dovrai fare troppa fatica nel girarla, ma nemmeno dovrà sembrarti di girare una minestra 😯
SEITAN
Taglia in modo grossolano il seitan e mettilo 5 minuti in una ciotola con qualche cucchiaio di salsa soyu. Versa tutto in una padella con dell’olio evo e fai rosolare bene per qualche minuto, aggiungi del rosmarino e aggiusta di sale se necessario.
FUNGHI
In un’altra padella fai soffriggere l’aglio e, prima che diventi troppo dorato, aggiungi i funghi. Lasciali cuocere nella loro acqua a fuoco moderato e coperti di modo che non si asciughino troppo. Se necessario aggiungi ancora un goccio d’olio o se preferisci dell’acqua. Aggiusta di sale e alla fine della cottura aggiungi abbondante prezzemolo. Mangia!